Il sacrificio di Isacco: una grande prova d’amore

Storie Bibbia 2011-1_BIBBIA 04/03/11 00:21 Pagina 18 ANTICO TESTAMENTO Il sacrificio di Isacco: una grande prova d amore 8. Un giorno Dio parlò di nuovo ad Abramo e gli disse: Non temere,Abramo. Io ti proteggerò da tutti i tuoi nemici, e ti ricompenserò per avermi ascoltato . Allora Abramo disse: Mio Signore Dio, io non ho alcun figlio, da mia moglie Sara, che cosa mi servirà quello che mi dai se non potrò lasciarlo in eredità a nessuno? . Nonostante Abramo non capisse come Dio avrebbe potuto mantenere la promessa di dargli un figlio, continuava però a credere alla Sua Parola. Abramo aveva cento anni e sua moglie Sara novantanove quando arrivò il bambino promesso. Lo chiamarono Isacco come Dio aveva detto loro. Abramo e Sara erano veramente felici di avere finalmente un bambino tutto loro che cresceva forte e sano. Abramo però aveva avuto, nel frattempo, da una schiava di sua moglie di nome Agar, un altro figlio: Ismaele. Per paura che tra le due donne e, di conseguenza tra i due figli, potessero sorgere dei contrasti, Abramo allontanò dal suo accampamento Agar e il figlio Ismaele, dal quale ebbe origine una numerosa discendenza, il popolo arabo che, ancora oggi venera Abramo come suo progenitore. Un giorno Dio decise di mettere alla prova Abramo e gli disse: Prendi tuo figlio Isacco, e offrimelo in sacrificio sul monte che io ti indicherò . Sebbene il comando di Dio lo riempisse di dolore, Abramo obbedì lo stesso. Si alzò di buon mattino, sellò l asino, prese con sé due servi e il figlio Isacco, spaccò la legna per il sacrificio e si mise in viaggio verso il luogo che Dio gli aveva indicato. Quando giunse sul posto Abramo alzò gli occhi e vide il monte. Allora lasciati i servi e l asino, proseguì insieme ad Isacco. Giunti in cima Abramo costruì un altare, vi collocò la legna, legò il figlio Isacco e lo depose sull altare, sopra la legna. Poi Abramo stese la mano e prese il coltello per immolare suo figlio. Ma proprio in quel momento l angelo del Signore lo chiamò dal cielo e gli disse: Abramo, non fare alcun male al ragazzo! Ora so che tu ami Dio più di tuo figlio . All udire quelle parole Abramo provò una gioia immensa. Poi Abramo alzò gli occhi e vide un ariete impigliato con le corna in un cespuglio; allora andò a prenderlo e lo offrì in sacrificio al posto del figlio. Genesi 15, 1-2; 21-22 Attività 1. Quanti anni aveva Abramo quando nacque Isacco? ...................................................................................... 2. Abramo chi dimostrò di amare di più, Dio o suo figlio Isacco? ...................................................................................... 3. Quale animale fu offerto al posto di Isacco? ...................................................................................... 18

Il sacrificio di Isacco: una grande prova d’amore