Giacobbe lotta con un angelo

Storie Bibbia 2011-1_BIBBIA 04/03/11 00:21 Pagina 26 ANTICO TESTAMENTO 12. Giacobbe lotta con un angelo Giacobbe fu accompagnato da Rachele alla presenza di Labano che lo accolse come un figlio. Intanto Giacobbe, sempre più innamorato di Rachele, propose a Labano di dargliela in moglie e in cambio avrebbe lavorato per lui per sette anni. Labano acconsentì. I sette anni passarono come se fossero stati sette giorni. Il giorno del matrimonio gli fu portata la sposa. Come era usanza a quell epoca, un pesante velo le copriva il volto così che Giacobbe non poté vederla. Quando, la sera, egli le scoprì il volto, vide che non era Rachele la fanciulla che aveva sposato, ma Lia, la figlia maggiore di Labano. Giacobbe si arrabbiò molto con Labano che l aveva ingannato, ma questi gli spiegò: Nel nostro paese non si usa dare la figlia più giovane prima della maggiore. Se lavorerai per me altri sette anni, ti darò in moglie anche Rachele e lui acconsentì. Così Giacobbe ebbe due mogli Lia ebbe da lui sei figli e una figlia mentre Rachele non ne aveva, nonostante li desiderasse tanto. Infine anche Rachele ebbe il suo primo figlio, che fu chiamato Giuseppe. Dopo aver servito suo zio Labano per vent anni, Giacobbe radunò la sua famiglia, il bestiame e tutte le sue ricchezze per ritornare nella terra di suo padre Isacco, nel paese di Canaan. Durante il cammino gli giunse voce che suo fratello Esaù gli stava andando incontro con un esercito di quattrocento uomini ed egli si spaventò. Giunta la sera portò la sua famiglia e tutti i suoi averi al di là di un torrente e si appartò da solo, con le sue paure, a pregare Dio. Quella notte mentre pregava un uomo venne a lottare con lui fino allo spuntare dell alba. Giacobbe non sapeva chi fosse quell uomo ma, capì che era un angelo mandato da Dio e non lo lasciò andare via prima di essere benedetto da lui. L angelo, dopo la benedizione, gli disse: Non ti chiamerai più Giacobbe, ma Israele perché tu hai lottato contro Dio e contro gli uomini e hai vinto . Dopo quella notte Giacobbe zoppicò sempre perché durante la lotta era stato colpito al femore, ma era un uomo cambiato e con un nuovo nome. Quando sorse il sole Giacobbe vide Esaù e i suoi uomini che gli venivano incontro e zoppicando si fece avanti per cercare di calmarli parlando con loro. Con sua gran sorpresa Esaù gli corse incontro e lo abbracciò. I vecchi rancori e le vecchie discordie erano state tutte dimenticate nella gioia dell incontro. Genesi 29, 15-33, 16 Attività 1. Qual è il nome della fanciulla di cui Giacobbe era innamorato? ...................................................................................... 2. Con chi lottò Giacobbe per tutta una notte? ...................................................................................... 3. Chi arrivò con quattrocento uomini? ...................................................................................... 26

Giacobbe lotta con un angelo