Il popolo perde di nuovo la fiducia in Mosè

Storie Bibbia 2011-1_BIBBIA 04/03/11 00:21 Pagina 52 ANTICO TESTAMENTO 25. Il popolo perde di nuovo la fiducia in Mosè Durante il viaggio verso la terra di Canaan gli Israeliti raggiunsero il deserto di Paran. Dio li fece fermare ancora una volta e disse a Mosè di mandare dodici uomini, uno per ogni tribù d Israele, in avanscoperta. Essi durante la loro esplorazione arrivarono in una valle ricca d uva matura e ne raccolsero un grappolo, ma era talmente pesante che dovettero procurarsi una stanga per riuscire a portarlo in due. Dopo quaranta giorni tornarono all accampamento. Raccontarono ogni cosa e mostrarono loro i frutti di quel paese. Dissero: davvero un paese dove scorre latte e miele: è una terra fertile e c è acqua in abbondanza; ma le città sono fortificate e immense e il popolo che vi abita è potente. Abbiamo visto i giganti, di fronte ai quali ci sembrava di essere delle cavallette . Tutta la comunità fu intimorita da queste parole e iniziò a mormorare contro Mosè. Ma uno degli uomini che avevano esplorato il paese chiamato Caleb disse: Il paese che abbiamo esplorato è un paese molto buono. Se il Signore è dalla nostra parte, ci aiuterà ad entrare e ce lo darà. Non vi ribellate al Signore e non abbiate paura del popolo che vi abita: il Signore è con noi . Ma tutti gli altri esploratori, eccetto uno di nome Giosuè, dissero: No, sarebbe inutile provare. Non potremo mai impadronirci di quelle città racchiuse da mura così potenti e sconfiggere quei giganti . Avevano dimenticato che Dio li aveva liberati dall Egitto. Non ricordavano più come Dio li aveva tenuti lontani dai pericoli del deserto, facendo sgorgare l acqua dalla roccia e facendo cadere il pane dal cielo. E che infine aveva dato loro le Sue leggi. Quella notte nessuno riuscì a dormire. Davano la colpa a Mosè e ad Aronne per tutte le difficoltà che stavano incontrando e si dicevano l un l altro: Sarebbe stato meglio morire in Egitto . E decisero di scegliersi un altro capo e di tornare in Egitto. Ma il Signore disse a Mosè: Per quanto tempo ancora questo popolo continuerà a disubbidirmi e a disprezzarmi? Poiché non si sono fidati di me vagheranno ancora per quarant anni nel deserto e non uno di quelli che si sono ribellati entrerà nella terra promessa, tranne Giosuè e Caleb, che mi sono rimasti fedeli . Numeri 13-14 Attività 1. Che cosa portarono gli esploratori dalla terra di Canaan? ...................................................................................... 2. Perché gli Israeliti avevano paura di entrare nella terra di Canaan? ...................................................................................... 3. Quali esploratori si dimostrarono fedeli al Signore? ...................................................................................... 52

Il popolo perde di nuovo la fiducia in Mosè