COME CEMBALI SQUILLANTI CLASSE 1ª

MI PRESENTO… (2° PERCORSO) “Ciao, sono Gesù, ho sette anni e vivo con Maria e Giuseppe in un villaggio della Palestina chiamato Nazareth.La mia casa di colore chiaro ha un unico piano e un tetto a terrazza dove posso dormire nella stagione calda.Tutte le mattine mi alzo, mi lavo, mi vesto, prego e faccio colazione con pane e latte.Poi mi reco a scuola nella sinagoga. Seduto a terra su una stuoia di giunco, in compagnia degli altri bambini maschi del villaggio, ascolto la lezione del maestro, il rabbi, e imparo a leggere la Bibbia. Mentre sono a scuola, Giuseppe lavora nella bottega di falegname e mia mamma si occupa dei lavori di casa.Dopo aver aiutato Maria e Giuseppe, gioco con gli altri bambini: i pochi giocattoli che ho, come le biglie, la trottola e i dadi, me li ha costruiti Giuseppe.Camminando per il villaggio o lungo le rive del lago di Tiberiade, osservo i diversi mestieri della mia gente: i pastori sulle colline con le pecore, i pescatori sulle loro barche, i contadini nei campi, il vasaio e il fabbro nelle loro botteghe.Quando incontro i miei amici li saluto dicendo: “Shalom” che significa “La pace sia con te”. COLORA IL DISEGNO.
MI PRESENTO… (2° PERCORSO) “Ciao, sono Gesù, ho sette anni e vivo con Maria e Giuseppe in un villaggio della Palestina chiamato Nazareth.La mia casa di colore chiaro ha un unico piano e un tetto a terrazza dove posso dormire nella stagione calda.Tutte le mattine mi alzo, mi lavo, mi vesto, prego e faccio colazione con pane e latte.Poi mi reco a scuola nella sinagoga. Seduto a terra su una stuoia di giunco, in compagnia degli altri bambini maschi del villaggio, ascolto la lezione del maestro, il rabbi, e imparo a leggere la Bibbia. Mentre sono a scuola, Giuseppe lavora nella bottega di falegname e mia mamma si occupa dei lavori di casa.Dopo aver aiutato Maria e Giuseppe, gioco con gli altri bambini: i pochi giocattoli che ho, come le biglie, la trottola e i dadi, me li ha costruiti Giuseppe.Camminando per il villaggio o lungo le rive del lago di Tiberiade, osservo i diversi mestieri della mia gente: i pastori sulle colline con le pecore, i pescatori sulle loro barche, i contadini nei campi, il vasaio e il fabbro nelle loro botteghe.Quando incontro i miei amici li saluto dicendo: “Shalom” che significa “La pace sia con te”. COLORA IL DISEGNO.